Diventa socio
Sostieni la nostra attività Contatti

 

Cerca per parola chiave
 

 

Autori

 

Ci sono 1217 persone collegate

 

\\ Home Page articoli : Articolo
L'occhio dell'uomo.
Di Francesco Agnoli - 06/06/2007 - Filosofia - 1362 visite - 0 commenti
Scriveva Ernst Hello: "L'occhio dell'uomo è fatto per lo spazio. Ponete un oggetto vicinissimo all'occhio, l'occhio non vede, non può distinguere e riconoscere…Andate in campagna, il vostro occhio si riposa, perché l'orizzonte si allarga e perché i colori sono variati. Ascendete una montagna: il riposo del vostro occhio aumenta col panorama che discopre. Finalmente guardate il mare; anche malgrado voi, il vostro occhio si tranquillizza e purifica; gode profondamente del limite allontanato; il cielo e il mare gli impongono il riposo. Ecco quel che dice l'orizzonte. Vicinissimo l'oggetto guardato accieca l'occhio; troppo vicino lo stanca; lontano lo riposa; immenso, lo rapisce. E la vista fisica è l'immagine dell'altra. E' la portata dello sguardo che lo fa bello, che lo fa calmo, che lo fa sovrano e lo fa puro".
 
Nessun commento trovato.

I commenti sono disabilitati.