Diventa socio
Sostieni la nostra attività Contatti

 

Cerca per parola chiave
 

 

Autori

 

Ci sono 208 persone collegate

 

\\ Home Page articoli : Articolo
L'eclisse della ragione
Di Giovanni Corbelli - 28/06/2011 - Aborto - 1364 visite - 0 commenti
Ciò che vi propongo è un terribile video tratto dal cortometraggio The Eclipse Of Reason – ‘L’eclisse della ragione’ – realizzato nel 1987 dall’ex abortista Bernard Nathanson, recentemente scomparso. In esso è raccontato e mostrato l’aborto di un bambino al secondo trimestre di gravidanza, effettuato tramite una barbara procedura denominata D&E che sta per Dilatation and Evacuation - ‘Dilatazione e svuotamento’. Questa procedura viene effettuata negli Stati Uniti mediamente 400 volte al giorno.
In Italia, le relazioni del Ministero della Salute non menzionano - forse non a caso - le procedure utilizzate nel secondo trimestre; l'ultima relazione informa però che nel 2008 vi sono stati in Italia 1207 aborti tra la 13ª e la 15ª settimana di gestazione, 1511 tra la 16ª e la 20ª settimana e 804 oltre la 20ª settimana. Poiché la procedura D&E viene utilizzata particolarmente all'inizio del secondo trimestre di gravidanza, si può dedurre che in Italia questa procedura viene in media effettuata su un numero di piccoli esseri umani che va dai 3 agli 8 ogni giorno.
E alla tristezza per la atroce sorte riservata a questi nostri piccoli fratelli e concittadini, si aggiunge quella del constatare che in Italia si troverebbero molte persone disposte a scendere in piazza e a protestare se una tale macellazione, che viene effettuata senza anestesia per il bambino, fosse applicata a cani o conigli, ma molte meno per protestare contro questa barbarie a cui vengono sottoposti, nel segreto di asettiche sale operatorie, piccoli e innocenti esseri umani.

ATTENZIONE: il video, a partire dal secondo minuto, è particolarmente 'crudo', e molto drammatico, soprattutto perché mostra questo piccolo essere umano, nella sua bellezza, nella sua fragilità, nella sua umanità, prima di essere fatto a pezzi.
 
 
Nessun commento trovato.

I commenti sono disabilitati.