Il nuovo crollo delle borse
Di Caius (del 22/11/2011 @ 11:45:59, in Attualitą, linkato 989 volte)
Crollo delle borse. Effetto Monti? Nessuna colpa a Monti, per carità.

Solo, dopo l’ennesima crisi delle Borse di lunedì, con Milano peggiore in Europa, dopo che lo spread ha continuato a crescere,nonostante le dimissioni di Berlusconi, viene da chiedersi: chi ci ha raccontato che la crisi era tutta colpa del governo di centro destra?

Chi ci ha detto che il problema della fiducia dei mercati stava in Berlusconi e compagnia? Nelle loro brutte figure “mondiali”? Chi ci ha detto che sarebbe bastato buttare giù il governo per fare almeno metà del lavoro?

Gente che sicuramente non credeva a ciò che diceva: altrimenti sarebbe corsa alle elezioni, per governare e cambiare tutto. Invece Bersani ha preferito rimandare sine die la sua vittoria; lasciare ad altri la patata bollente.

Finire così la sua carriera… meglio che finirla al governo, con promesse troppo difficili da mantenere…

Forse anche se sembra un po’ scemo, aveva capito anche lui che la crisi non viene dal centro destra italiano, ma dall’America e da difficoltà di sistema. Ha visto anche lui cosa ha fatto Zapatero, il bravissimo Zapatero sinistrissimo….

Ha visto anche lui che la crisi investe anche la Grecia, l’Austria, il Portogallo… Ha visto anche lui che Sarkozy fa in galletto, ma solo perché ha le idee molto confuse, vista la situazione del suo paese…

Nulla da dire, insomma, se non che la sinistra rimane ancora oggi ostaggio di una forma mentis forcaiola e manichea, che la rende ancora così terribilmente simile ad un partito comunista, con venature radicali.